Global Consciousness Project (HELP ME, PLEASE!)

1) Argomenti vari attinenti al tema delle Energie Sottili 2) Spazio nel quale si può intervenire con commenti, dibattiti, arricchimenti relativi ai temi affrontati nel "Energie Sottili Magazine" http://www.energiesottili.it/news/viewallart.php 3) Ricerche e novità non direttamente connesse alla TEV e/o alle Energie Sottili, ma che pure hanno rilevanza nel campo delle terapie alternative, della free energy, delle scienze di frontiera.

Moderatori: SkyLuke, avatar, Alyth

Global Consciousness Project (HELP ME, PLEASE!)

Messaggiodi roberto il 12/06/2007, 18:03

Ho trovato per caso questo sito e da una prima impressione mi sembra notevole. Chiedo a tutti i bravini in English di aiutarmi nella trad per non anglofoni.

http://noosphere.princeton.edu/index.html

Ecco un assaggio della cosa:

A Brief Description of GCP Procedures

This is an introduction of the technology and procedures we use in our effort to measure global consciousness. There are links to pages with more detail for those who are interested.

We use devices called random event generators (REG) that usually produce a continuous sequence of completely unpredictable numbers which can be recorded in computer files. Experiments have shown that human consciousness can make the string of numbers slightly non-random when people hold intentions to do so, or when there is a special state of coherent group consciousness. The difference is very small, but statistical analysis demonstrates that this correlation of the REG behavior with something about consciousness is real. It is as if our wishes could change the 50/50 odds of a coin flip ever so slightly.




In conclusione:
1) un REG produce numeri casuali (random)
2) esperimenti dimostrano che le stringhe di numeri teoricamente casuali diventano leggermente non random quando c'è uno stato di coscenza di gruppo coerente (cosa intendano per "coerente" non mi è ancora chiaro. Vedremo...)


It turns out that this small effect of consciousness on the electronic REG isn't diminished by distance or shielding, so it apparently isn't brought about by something physical like temperature changes, or sound waves, or electromagnetic radiation. Instead it seems that information is the important thing. The data that we collect is changed from an expected random condition to a a slightly structured condition, detectable by statistical tests. Such structure implies that the numbers are not completely unpredictable, and that we can expect to see trends or patterns that should not appear in truly random data.

3) elenca alcuni fattori fisici che possono influenzare i REG
4) afferma (e non ne dubito) che è possibile statisticamente affermare quando la serie di numeri random diventa significativamente non casuale


The Global Consciousness Project is a natural extension of laboratory experiments and field measurements of group consciousness, which show that that resonance and coherence of focus can produce structure in the REG data. It uses a network of "eggs" hosted by people around the world. The eggs are computers running software to collect a 200-bit sample once per second from an attached REG, and to send the data over the internet to a server where it is archived and analysed. We examine the unfolding array of data to see whether it is random, or if there is evidence of structure that corresponds to major events in the world's consciousness.

5) Parla di esperimenti di laboratorio sulla coscienza di gruppo che hanno dimostrato che effettivamente la risonanza e il "focs" di coerenza (?) può produrre delle strutture nei dati REG. Hanno utilizzato delle uova (eggs), ovvero computers sparsi nel mondo. I dati sono serviti via internet.

6) Esiste un'evidenza che la struttura dei dati corrisponde ai maggiori eventi nella coscienza mondiale.

Non tradotto e sintetizzato per mancanza di tempo:

Results from statistical tests of this question confirm the basic hypothesis that powerfully engaging events will affect our measurement system, the network of eggs. In a majority of cases, the data do show a deviation from the chance expectation for random numbers, in accord with our predictions, and the overall accumulation over dozens of individual tests is highly significant. It is good evidence for an anomalous effect that is correlated with events in the world, and it may be evidence for an evanescent global consciousness.

Notare l'ultima frase: It is good evidence for an anomalous effect that is correlated with events in the world, and it may be evidence for an evanescent global consciousness.

...

For example, the funeral ceremonies for Princess Diana, and the international Winter Olympics in Nagano, Japan, created shared emotions and a coherence of consciousness that appeared to be correlated with structure in the otherwise random data. In the fully developed project, a world-spanning array of labile REG detectors is connected to computers running software to collect data and send it to a central server via the Internet. This network is designed to document and display any subtle, but direct effects of our collective consciousness reacting to global events. The research hypothesis predicts the appearance of coherence and structure in the globally distributed data collected during major events that engage the world population.


....

_____________________________________

Brad Anderson's GC Index

This application is still in development, so be patient.
It requires recent browser technology, e.g. XMLHTTPRequest and CSS.
Works in Mac browser, Firefox, and Netscape 7.2. Attempts to get functionality in Windows IE have failed. We can recommend Firefox for Windows users.

Brad Anderson wrote a java application to run on his server that pulls GCP/EGG data in near real time to display a summary statistic in a color index (see below). The application runs on Brad's server, and is linked from the shaded dot on the GCP homepage. Here are some explanatory extracts from his email description of the process.

The server calculates the probability of Chisquare (the squared Stouffer Z, or Z²) on a second time frame basis (in real time) following the GCP analysis instructions. Then a Mac Widget (mini application) pulls the statistical analysis from the server and presents the user with a colored button for the probability.

I have been wanting to do this concept for about 6 months now. You will be happy to know that each individual instance is not pulling data from your servers. The processing would take too long, and I was worried that if this got popular, that it could overload your servers.

The program runs the statistics continuously minute by minute. It then dumps a file of the second by second probability for the minute into a web directory. Each client downloads this probability file for display. This way, my machine has the tough job of statistical analysis, while the GCP servers are isolated from the potential high volume that this could generate, and the clients don't have to spend any time processing.

The server runs 10 minutes behind. It stores the prior minute of statistics while it pulls the current minute. The clients are buffered with another minute to allow the data to be downloaded asynchronously while the client displays older data. This way there is no stopping or blocking when the data is grabbed. Each has its own one minute buffer, putting the client 12 minutes behind the data generation.

The program creates a Chisquare for the most recent hour (the sum of 3600 seconds' Z² values). The probability of the Chisquare is then calculated. This value, representing the average departure of an hour of data from expectation, is recalculated each second in a sliding window, adding a new second and dropping the trailing second. Thus, the display changes very slowly, and gives an impression of the state of the network averaged over a substantial period.

The color coding represents the level of coherence or correlation among the eggs, which is reflected in the probability of the Chisquare. The expected level is about 50%, and big shifts in either direction are notable. The GCP's formal testing looks for increased interegg correlation, which is represented here by the warm colors, orange and red.

Blue starts to fade in at 90% and above.

Green represents about 50%

Yellow starts fading in from green at 40%.

Orange fades in at 15% or so.

Red is 5% which is regarded as "significant".

Bright red is 1%, or odds of 1 in 100.


Andate a:

http://noosphere.princeton.edu/gcindex.html

per vedere la coerenza mondiale minuto per minuto...
Avatar utente
roberto
 
Messaggi: 2546
Iscritto il: 05/12/2003, 15:19
Località: Roma, a volte.
Tev: Si
corsi: Sono un ripetente cronico... non imparo mai abbastanza!

Messaggiodi roberto il 13/06/2007, 8:52

Consiglio di uno statistico pentito: lasciate perdere il Chi quadro. Roba complicata. Basta sapere che ci dice qualcosa sulla significatività di una serie di dati. Il resto lasciatelo tranquillamente a quella insana genia degli statistici! Grazie mille kiarodiluna: ottimissimo il tuo lavoro!!!

P.S.: il laboratorio confermi che è terminato? Sarebbe un gran peccato! Non ho trovato, nel loro sito, la serie storica del loro indicatore. Sarebbe utile per confrontare i dati sintetici con gli eventi che noi gentaglia dall'umano genoma diamo vita ... Comunque, si tratta di qualcosa di notevole. Stavo pensando ad una sua applicazione con i nostri Bioplasmoidi... Eh?
Avatar utente
roberto
 
Messaggi: 2546
Iscritto il: 05/12/2003, 15:19
Località: Roma, a volte.
Tev: Si
corsi: Sono un ripetente cronico... non imparo mai abbastanza!

Messaggiodi lll3nto il 20/07/2007, 16:22

pensando al GCP mi viene alla mente il cosiddetto esperimento della centesima scimmia

riporto un link per semplicità qui, e per comodità sotto (ehi ... vi sto trattando da Signori... : )
http://www.etanali.it/centesima_scimmia.htm

aggiungo - cosa non mi pare evidenziata nel link riportato - che anche scimmie di altre isole, da un certo momento in poi, hanno cambiato le loro abitudini, seguendo quelle delle scimmie di Koshima, di cui all'articolo

Se ne deduce che questo lieve effetto della coscienza sul REG non diminuisce con la distanza o la schermatura e apparentemente non viene provocato da qualcosa di fisico come il variare della temperatura, le onde sonore o le radiazioni elettromagnetiche.


credo di capire cosa viene detto e non detto in queste righe :), e dove vogliamo andare a parare, e concordo:
qualcuno collega infatti questo fenomeno con la fisica quantistica, dove spazio e tempo non contano (si parla di ologramma quantico): come nel frattale, un pezzetto riproduce immediatamente l'intero; come in un organismo biologico, un frammento di DNA *com-prende* l'intero organismo.

interessante anche il concetto di *massa critica* (che si attiva al raggiungimento di un numero forse simbolico-divulgativo, o forse sacro, il 99 o il 100) che e' in grado di fare varcare efficacemente la soglia di programmazione e riprogrammazione della mente collettiva, è in grado di creare Forme Pensiero consistenti, e probabilmente è addirittura in grado di intervenire anche sulla *non-casualità* dei numeri casuali

come detto, riporto da http://www.etanali.it/centesima_scimmia.htm la
Il fenomeno della centesima scimmia

Di Lyall Watson

>Tra gli infiniti esempi di sincronicità riportiamo il famoso caso della centesima scimmia che Lyall Watson, in Life Tide (la marea della vita) racconta in modo romanzato, partendo da un episodio realmente accaduto:



"Il comportamento della scimmia giapponese Macaca Fuscata è stato intensamente studiato dagli etologi per più di trent’anni, osservando un certo numero di colonie selvagge. Una di queste colonie viveva isolata sull’isola di Koshima, di fronte alla costa occidentale di Kyushu, dove nel 1952 l’uomo fornì alle scimmie una "spinta" evolutiva: delle patate dolci gettate sulla sabbia. Erano stati approntati una serie di posti di osservazione, nei punti d’incontro del territorio del gruppo. Abitualmente le giovani scimmie imparano le abitudini alimentari dalle madri, che insegnano a loro cosa mangiare e come comportarsi con il cibo stesso. In questo gruppo di macachi si era sviluppata una complessa tradizione che comprendeva germogli, frutti, foglie, gemme, di centinaia di specie di piante. Perciò essi avvicinarono le nuove scorte di cibo ‘artificiale’, ma nulla nel loro repertorio li rendeva capaci di trattare con patate dolci selvatiche, coperte di sabbia.

A un certo punto Imo, una femmina di diciotto mesi, risolse il problema, portando le patate giù verso il torrente e lavandole prima di mangiarle. Comparata con le conoscenze già acquisite da queste scimmie, questa era una vera rivoluzione culturale. Richiedeva astrazione e una deliberata manipolazione di parecchi parametri rispetto all’ambiente.

Invertendo la normale tendenza, fu la giovane Imo a insegnare alla propria madre il trucco. Lo insegnò anche ai suoi compagni di gioco che, a loro volta, lo insegnarono ai loro genitori. Piano piano, la ‘nuova cultura’ si sparse attraverso la colonia, e ogni passaggio ebbe luogo in piena vista degli osservatori. Nel 1958, tutti i giovani lavavano il cibo sporco, ma i soli adulti (più vecchi di cinque anni) che adottavano le novità, erano quelli che l’avevano imparata dai figli.

Poi successe qualcosa di straordinario: nell’autunno di quell’anno, un numero imprecisato di scimmie di Koshima lavava le patate dolci nel mare, perché Imo aveva fatto l’ulteriore scoperta che l’acqua salata non solo puliva il cibo ma gli dava un interessante nuovo sapore.

Era un martedì quando gli etologi osservarono questo fenomeno: un certo numero di scimmie, diciamo 99, per rendere l’evento più chiaro, era sulla riva alle undici di quella mattina, quella stessa sera tutte le scimmie dell’isola avevano iniziato a lavare le patate! Possiamo immaginare che, raggiunta una certa ‘massa critica’, una centesima scimmia si sia aggregata al gruppo che lavava le patate provocando un drammatico cambio di comportamento nell’intera comunità.

Non solo, ma il comportamento aveva in qualche modo superato le barriere naturali ed era apparso spontaneamente in colonie su altre isole e pure sulla terraferma, in un gruppo a Takasakiyama."

Il fenomeno della centesima scimmia è diventato popolare nella nuova cultura New Age perché investe l'azione di ogni singolo individuo di una potenzialità ben più vasta e significativa. Il messaggio è che cambiando noi stessi possiamo, per sincronicità, portare rivoluzionari cambiamenti all'intero pianeta.



#
Sintesi dell'articolo
.... la non casualità dei cosidetti numeri casuali che non a caso non possono piu' essere definiti casuali
#
Ancora, da ottimista: che si tratti di fenomeni ad andamento ciclico?
lll3nto
 
Messaggi: 131
Iscritto il: 16/04/2007, 15:12
Località: Roma
Tev: Si
corsi: TEV.1 RaggiZ.1


Torna a Ricerche di Frontiera

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 2 ospiti